Ancora svastiche, ancora a Brooklyn