E Abu Mazen si butta
tra le braccia di Putin