E il “Giorno della Cicoria”
sbarcò nella Rai del cambiamento