“Fosse per me riaprirei i campi”
Il post di una receptionist
che ha ospitato trecento israeliani