Gaza, quando le vittime
sono anche i carnefici