Hebron, il sindaco
con le mani insanguinate