I “Rampage” di Israele