Il limite storico
dell’incapacità al compromesso