Il “terremoto” Baatour in Tunisia
Omosessuale e pro Israele
si è candidato alle Presidenziali