La grande ipocrisia di Milano
In piazza contro il razzismo
“dimenticando” l’antisemitismo