La guerra dello Shabbat
Litzman lascia il governo