La nuova tecnologia israeliana
può rivoluzionare la sorveglianza