La religione non sia
un campo di battaglia