L’Angela degli ebrei, secondo Beck