L’Europa che gira le spalle
agli Stati Uniti e ad Israele