Londra, la marcia della vergogna