Neanche il tempo di un hashtag
per le povere donne cristiane
“Le più perseguitate al mondo”