Quando l’odio per Israele
inventa la contraddizione
tra ebraico e democratico