Quella virilità democratica
che fa grande Israele