Quelle lettere di Golda Meir
“Cara famiglia, il tuo dolore
è il dolore di Israele”