Una rete di terroristi
difende la fuga di Na’alwa