Wall Street recupera dopo le dichiarazioni di Jerome Powell

Jerome Powell

WASHINGTON, 14 luglio 2021 – Il mercato del lavoro statunitense “è ancora lontano” dai progressi che la Federal Reserve vuole vedere prima di ridurre il suo sostegno all’economia, mentre l’attuale alta inflazione si allenterà “nei prossimi mesi”. Jerome Powell ha detto in un commento preparato per la consegna in un’audizione del Congresso mercoledì.

“L’inflazione è aumentata notevolmente e probabilmente rimarrà elevata nei prossimi mesi prima di moderarsi”, ha affermato Powell, ribadendo la fiducia della banca centrale statunitense che gli attuali aumenti dei prezzi, nonostante le preoccupazioni che stanno sollevando sull’inflazione non ancorata, siano legati alla riapertura dell’economia e risulterà fugace.

Nel frattempo “c’è ancora molta strada da fare” per riparare un mercato del lavoro che dista 7,5 milioni di posti di lavoro dal livello pre-pandemia, con l’onere che grava maggiormente sui lavoratori a basso salario e sui principali gruppi etnici e minoritari, e la partecipazione complessiva tasso ancora depresso, ha detto Powell.

Insieme, le osservazioni mostrano che Powell si attiene alla narrativa centrale della Fed che una ripresa in rapida evoluzione riporterà milioni di persone al lavoro se continua, che l’inflazione rimarrà ancorata nel tempo attorno all’obiettivo del 2% della Fed e che non c’è motivo affrettare qualsiasi inasprimento della politica monetaria.

Tassi di interesse

Il continuo acquisto di obbligazioni da parte della Fed e un tasso di interesse obiettivo vicino allo zero “assicureranno che la politica monetaria continuerà a fornire un potente supporto all’economia fino al completamento della ripresa”, ha affermato Powell.

Powell dovrebbe comparire davanti al Comitato per i servizi finanziari della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti alle 12:00 EDT (1600 GMT). Giovedì testimonierà davanti al Comitato bancario del Senato alle 9:30 EDT (1330 GMT).

All’ultimo incontro politico della Fed, alcuni funzionari hanno indicato che la Fed potrebbe dover ritirarsi più velocemente del previsto a causa del balzo dell’inflazione.

Powell ha ribadito che sono in corso discussioni con la Fed su quando potrebbe essere opportuno ridurre i 120 miliardi di dollari di acquisti mensili di obbligazioni della banca centrale e che si prevede che i guadagni di occupazione continueranno.

Non c’era alcuna menzione nella sua testimonianza dei rischi della variante emergente Delta del coronavirus, ma una forte aspettativa che la ripresa continuasse senza ostacoli.

“I guadagni di lavoro dovrebbero essere forti nei prossimi mesi poiché le condizioni di salute pubblica continuano a migliorare e alcuni degli altri fattori legati alla pandemia che attualmente li pesano diminuiscono”, ha affermato Powell.

Post Correlati