“A morte gli Usa, a morte Israele”
canta in pubblico Zarif
l'”amico” della Mogherini

Federica Mogherini e Mohammad Javad Zarif

Federica Mogherini e Mohammad Javad Zarif

 di Eduardo Palumbo –

Il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif è stato “catturato” da una televisione mentre partecipava ad una canto in una manifestazione pubblica contro gli Stati Uniti, il Regno Unito e Israele durante un recente discorso del leader supremo del paese, l’ayatollah Ali Khamenei.

epa06702531 A handout photo made available by the supreme leader office shows Iranian Supreme leader Ali Khamenei speaking during a meeting with Iranian workers in Tehran, Iran, 30 April 2018. Media reported that Khamenei said that US is trying to persuade Saudi Arabia and other regional countries to stand against Iran. US State Secretary Mike Pompeo visited Saudi Arabia on 29 April where he signaled that Washington would likely withdraw from the 2015 Iran nuclear deal. EPA/IRANIAN LEADER OFFICE HANDOUT HANDOUT EDITORIAL USE ONLY/NO SALES

L’ayatollah Ali Khamenei

Durante l’apparizione dell’Ayatollah ad un raduno a Teheran lo scorso giovedì, una folla ha iniziato spontaneamente a cantare “Death to America”, “Death to Israel” e “Death to the UK”. “Morte all’America, morte a Israele, morte al Regno unito”
Insieme a Zarif  erano presenti anche altri alti funzionari iraniani, tra cui Ali Akbar Salehi, capo del programma nucleare iraniano, e il capo della Guardia rivoluzionaria iraniana, Mohammed Bakri. Giova ricordare  che il ministro degli Esteri Zarif ha rappresentato la delegazione iraniana durante i negoziati con gli Stati Uniti e le potenze europee per il piano d’azione globale congiunto 2015, meglio noto come accordo sul nucleare iraniano.

Ali Akbar Salehi,

Ali Akbar Salehi

Ed è sempre Zariff, l’uomo che è venuto in Europa convocato dalla Mogherini per incontrare e i ministri degli esteri europei. Naturalmente la Mogherini ha confermato il pieno appoggio all’uomo che pubblicamente canta ed inneggia alla morte degli Stati Uniti, Israele e del Regno Unito. “Come europei siamo determinati a mantenere tutti gli impegni presi   e a fare in modo che tutte le parti coinvolte lo facciano . Nessun Paese da solo può disfare l’accordo o distruggerlo  “. Come dire siamo con l’Iran, con chi canta “morte all’America, morte a Israele, morte al Regno unito”. Chissà se la Mogherini è intonata.

Condividi