A Shanghai il genio di Einstein

original

di Daniel Harkov –

Albert Einstein nato a Ulm, Württemberg, in Germania nel 1879, con le sue formulazioni, pose le basi per uno dei concetti più rivoluzionari della fisica,   la teoria della relatività, uno dei pilastri della fisica moderna. “Il tempo è relativo – scrisse Einstein – il suo unico valore è dato da ciò che noi facciamo mentre sta passando.” Nel 1921 vinse il Premio Nobel per la fisica, per la sua spiegazione dell’effetto fotoelettrico. Albert Einstein è conosciuto anche per la sue convinte posizioni umanitarie e pacifiste, e soprattutto la sua contrarietà rispetto alle armi nucleari. “L’uomo – disse – ha scoperto la bomba atomica, però nessun topo al mondo costruirebbe una trappola per topi.”

PhotoGrid_1483612310499  L’Università di Gerusalemme ha celebrato il 140esimo anniversario della nascita di Albert Einstein inaugurando, presso il World Expo Museum di Shanghai, in Cina, una mostra con manoscritti originali, appunti scientifici, immagini e oggetti personali appartenenti al grande scienziato.

HU-Einstein-Cina

La mostra, curata da Avi Muller, resterà aperta al pubblico per tre mesi prima di riaprire a Pechino. Einstein fu anche uno dei fondatori dell’Università di Gerusalemme alla quale lasciò in eredità una quantità di scritti personali e scientifici che compongono gli Archivi Albert Einstein dell’Università.

Asher Cohen, presidente dell’Università di Gerusalemme

Asher Cohen

“Questa nuova mostra sviluppa ulteriormente i legami tra la nostra università e il popolo cinese – ha detto Asher Cohen, presidente dell’Università di Gerusalemme – Da anni, i nostri ricercatori collaborano con i colleghi in Estremo Oriente. Come istituto di punta nell’istruzione superiore, abbiamo portato avanti il retaggio del nostro padre fondatore, Albert Einstein, diventando leader mondiali in fatto di innovazione e imprenditorialità, scoperte scientifiche e sviluppo tecnologico”.

Condividi