Abu Mazen minaccia
“Se ci saranno nuove annessioni
pronti ad annullare ogni accordo”

colonia3

Il presidente Abu Mazen ha avvertito che prenderà tutte le misure e decisioni necessarie per salvaguardare i diritti nazionali palestinesi a fronte dei piani israeliani di annessione di parti della Valle del Giordano e degli insediamenti ebraici in Cisgiordania.

“Nessuno – ha detto in un discorso in tv – dovrebbe illudersi di poter sfruttare la situazione globale attuale causata dall’epidemia di coronavirus per violare i nostri diritti nazionali”. “Abbiamo informato la comunità internazionale, inclusi i governi di Usa e Israele, che non staremo con le mani legate se Israele annuncerà l’annessione di qualsiasi parte della nostra terra. Considereremo nulli – ha ammonito Abu Mazen – tutti gli accordi e le intese con questi due governi in base alle risoluzioni del Consiglio nazionale palestinese”.

epa08211923 Former Israeli Prime Minister Ehud Olmert (Unseen) and Palestinian President Mahmoud Abbas hold a joint press conference at the Grand Hyatt Hotel in New York, New York, USA, 11 February 2020. EPA/JASON SZENES

Abu Mazen

“Siamo in guardia rispetto a chiunque possa pensare di attenuare o aggirare – ha continuato Abu Mazen – la nostra decisione nazionale di stabilire un libero e indipendente stato nel nostro territorio con Gerusalemme est capitale, in linea con le legittime risoluzioni internazionali. Prenderemo ogni decisione e misura per salvaguardare i nostri diritti nazionali e principi fondamentali”. Abu Mazen ha poi fatto appello ai palestinesi di rispettare le misure restrittive imposte a causa del coronavirus nell’imminente mese di Ramadan.

(Ansamed)

Condividi