Aida bianca, Amleto donna
Saremo seppelliti da una risata

All'Arena di Verona per il Festival lirico dal 10 agosto torna in scena Aida nell'allestimento storico del 1913, quando il capolavoro verdiano inaugurò le rappresentazioni operistiche nell'anfiteatro romano, Verona, 7 agosto 2014. ANSA/UFFICIO STAMPA ++ NO SALES, EDITORIAL USE ONLY ++

di Giulio Meotti –

Non si può neppure andare all’opera che te li fracassano anche lí con il razzismo, l’uomo bianco e i migranti. A Verona è gran rifiuto di truccarsi di nero per Verdi.

67236185_10218813424716543_2762471111647035392_n

Orson Welles si rivolta nella tomba. D’altronde, Amleto di Shakespeare è diventata una donna in tanti teatri inglesi che vogliono rieducare il popolo. Genderismo, femminismo, antisessismo, anticlassismo, per restare ai più noti ismi che impazzano nella cultura. E come poteva mancare il colorismo, nella testa di questi barbari?

La sinistra – declinata nella sua forma più ridicola e insopportabile che è il ghetto dei super chic – ucciderà tutta la cultura occidentale. Meritiamo di essere sepolti da una risata, un ghigno sinistro.

Condividi