Al Parco di Beit She’an
dopo l’acquazzone
sbuca la giara

Yotam Arieli (right) and his uncle Idan Avidor

Yotam Arieli e Idan Avidor

 Durante un’escursione nel Parco Nazionale di Beit She’an, del nord di Israele,   Idan Avidor e Yotam Armon hanno trovato un importante reperto archeologico, portato parzialmente alla luce dagli acquazzoni dello scorso fine settimana.

uins of Beit Shean,

Il Parco Nazionale di Beit She’an

Lo ha comunicato martedì la Israel Antiquities Authority spiegando che si tratta di una ben conservata giara di epoca bizantina risalente a 1.500 anni fa (VI-VII sec. e.v.), probabilmente usata per conservare grano e legumi.

“Non lontano dalla zona è nota la presenza dei resti di una chiesa e di un antico cimitero, ed è probabile che la brocca sia stata posta in una delle tombe secondo i rituali dell’epoca” ha spiegato l’archeologo Walid Atrash.

1.-הקנקן-שמצאו-המשפחות-640x400

Le famiglie Avidor e  Armon hanno consegnato il reperto alla Israel Antiquities Authority e riceveranno un attestato di benemerenza, ha detto Nir Distelfeld, ispettore dell’unità di prevenzione furti archeologici.

(Israelenet)

Condividi