Alta Galilea, confine col Libano
Nel mirino i carri armati israeliani

di David Sinai –

Colti con le mani in pasta, o meglio con il lanciarazzi in mano. Soldati dell’esercito libanese tenevano nel mirino carri armati israeliani che svolgevano normale attività di pattugliamento lungo la striscia di confine fra Israele e Libano.

Il fatto, che è stato filmato, si è svolto in un’area dell’Alta Galilea nei pressi del kibbutz Misgav Am, durante un’attività militare di routine coordinata con i caschi blu dell’Unifil. Fortunatamente non c’è stata nessuna conseguenza. Scovati nella zona molti civili libanesi, agenti sotto copertura di Hezbollah che operano nella zona.

 

 

ei soldati dell’esercito libanese sono stati filmati, martedì, mentre puntavano lanciarazzi RPG verso dei carri armati israeliani che pattugliavano l’area lungo il confine fra Israele e Libano. L’incidente (senza conseguenze) si è verificato in un’area dell’Alta Galilea nei pressi del kibbutz Misgav Am, durante un’attività militare di routine coordinata con i caschi blu dell’Unifil. Segnalata anche la presenza nella zona di alcuni “civili” libanesi, verosimilmente agenti sotto copertura di Hezbollah

Condividi