Ambasciata Usa e nucleare Iran
Le posizioni di Francia e Israele

426709

Benjamin Netanyahu e Emmanuel Macron

 di Yossy Raav –

“La Francia non ha presentato un piano di pace per il Medio Oriente e per il momento non ha intenzione di svilupparne alcuno. Piuttosto, gli sforzi devono concentrarsi su un quadro per la stabilità regionale e la Francia vuole aiutare ad alleviare la crisi umanitaria a Gaza “ Così Emmanuel Macron nella conferenza stampa congiunta a Parigi con Benjamin Netanyahu.

index

“L’unilateralismo – ha continuato Macron – crea violenza e le modalità con le quali si è arrivati all’apertura dell’ambasciata USA a Gerusalemme è l’ennesima prova.  L’esperienza dimostra che iniziative del genere provocano violenza e morte”

Netanyahu e Macron si sono incontrati per la terza volta quest’anno. Il presidente francese ha anche confermato che la Francia ei suoi partner europei ritengono indispensabile l’accordo nucleare iraniano del 2015 tra Teheran e le sei potenze mondiali, sebbene abbia ammesso che l’accordo è insufficiente e non soddisfacente.

2017-07-16t115108z_1440951450_rc1f15135d40_rtrmadp_3_france-israelSecondo Netanyahu, il Medio Oriente e l’Europa si trovano di fronte a due forme di islam radicale: i militanti sunniti, tra cui al-Qaeda e lo Stato islamico, e lo sciita militante guidato dall’Iran. “Le democrazie condividono una sfida comune: l’Islam radicale – ha detto Netanyahu –  Israele e Francia condividono l’intelligence. Credo che questi scambi abbiano salvato molte vite. Intensificheremo questa collaborazione. Il più grande pericolo in questi giorni sono le armi nucleari nelle mani dell’Iran radicale. È tempo di fare pressione sull’Iran affinché il loro piano nucleare non vada da nessuna parte”.

“Non ho chiesto alla Francia di ritirarsi dal JCPOA, perché penso che sarà sciolto dal peso delle forze economiche”, ha detto Netanyahu. “La cosa più importante è che l’Iran lasci la Siria. Dobbiamo impedire all’Iran di trasferire il suo esercito e armi sofisticate alla Siria contro Israele”

.

 

Condividi