Anche l’isola di Nauru
riconosce Gerusalemme
capitale di Israele

Yisrael Katz, David Ben Basat e l'ambasciatore Marlene Inemwin Moses

Yisrael Katz, David Ben Basat e l’ambasciatore Marlene Inemwin Moses

di David Sinai –

La piccola isola del Pacifico di Nauru è diventata l’ultimo paese a riconoscere Gerusalemme come la capitale di Israele, seguendo le orme di un certo numero di paesi, con gli Stati Uniti alla testa. La dichiarazione è arrivata dopo i negoziati diplomatici del Primo Ministro Benjamin Netanyahu, del Ministro degli Esteri Yisrael Katz e dell’ambasciata Nauruan in Israele, con l’aiuto del console onorario di Nauru in Israele, David Ben Basat.

Nauru è un piccolo paese insulare con solo 10.000 cittadini a circa 4.500 km dall’Australia, ma ha sede alle Nazioni Unite e il diritto di voto al forum proprio come la Cina e gli Stati Uniti. La piccola isola è uno degli alleati più fedeli di Israele e supporta regolarmente Israele ai voti delle Nazioni Unite, nonostante le pressioni dei paesi arabi.

 

Condividi