Antisemitismo e antisionismo
La accuse di Netanyahu

Israeli Prime Minister Benjamin Netanyahu attends the weekly cabinet meeting at the Prime Minister's office in Jerusalem December 17, 2017. REUTERS/Abir Sultan/Pool

di Yossy Raav

“C’è un vecchio antisemitismo in Europa che viene dall’estrema destra, e questo è ancora in circolazione, ma c’è anche un nuovo antisemitismo che viene dall’estrema sinistra e anche dalle sacche islamiche radicali in Europa che vomitano  menzogne e calunnie su Israele “. l primo ministro Benjamin Netanyahu non nasconde preoccupazione e delusione dopo il recente sondaggio della CNN che ha riscontrato atteggiamenti inquietanti in Europa nei confronti degli ebrei.

852713301002090980915no

Più di un quarto degli europei intervistati ritiene che gli ebrei abbiano troppa influenza nel mondo degli affari e della finanza. Quasi uno su quattro ha detto che gli ebrei hanno troppa influenza nei conflitti e nelle guerre in tutto il mondo. Uno su cinque afferma di avere troppa influenza sui media, e lo stesso numero ritiene di avere troppa influenza in politica.

“Sono preoccupato, perché penso che l’antisemitismo sia una malattia antica e quando alza la sua brutta testa, per prima cosa attacca gli ebrei, ma non si ferma mai a quello e, infatti, poi spazza intere società, come è successo ovviamente a metà secolo scorso: prima in Germania e poi in tutta Europa. E le conseguenze sono state orribili.”

Graffiti antisemiti in Spagna

“ I nuovi antisemiti – ha continuato Netanyahu – dicono:  Non siamo contro gli ebrei, siamo solo contro lo stato di Israele. Che sarebbe come dire: Non sono contro i francesi, ma penso che  la Francia non dovrebbe esserci, non dovrebbe esistere. E così l’antisemitismo e l’anti-sionismo, le politiche anti-israeliane – l’idea che il popolo ebraico non abbia il diritto per uno stato: questo è l’antisemitismo di oggi.”

Condividi