Antisemitismo record
La dura realtà
nel giorno della Memoria

Untitled-1

di Sara MIller –

L’antisemitismo in tutto il mondo ha raggiunto, secondo un nuovo rapporto pubblicato dal Ministero israeliano per gli affari della diaspora in coincidenza con l’International Holocaust Memorial Day, livelli record nel 2018. Il Rapporto Anti-Semitismo Globale del 2018 descrive il sentimento anti-ebraico in tutto il mondo e presenta le principali iniziative del Ministero della Disapora per combattere e monitorare l’antisemitismo.

un brutale attacco in una sinagoga di Pittsburgh che ha causato 11 vittim

La strage alla sinagoga di Pittsburgh

index

Naftali Bennett

Secondo il rapporto, 13 ebrei sono stati uccisi in tre diversi attacchi mortali antisemiti nel 2018, che secondo il ministero è il più alto numero di vittime ebraiche negli attacchi a sfondo razziale da quando la comunità ebraica argentina è stata presa di mira negli anni ’90

Il ministro degli Affari della Diaspora, Naftali Bennett, ha sottolineato l’aumento degli attacchi agli ebrei di tutto il mondo e ha esortato le nazioni ad agire contro questo fenomeno.

Una svastica disegnata su un memoriale dell'Olocausto a Salonicco, in Grecia

Una svastica disegnata su un memoriale dell’Olocausto a Salonicco,

“Il 2018 ha visto livelli record di antisemitismo nelle strade, online e nell’arena politica, in tutto il mondo – ha detto Bennet- Noi continueremo a lavorare per costruire ponti con gli ebrei in tutto il mondo e per sradicare l’antisemitismo attraverso i canali legali, e diplomatici. In particolare questa settimana, quando il mondo segna l’International Holocaust Memorial Day, invito governi in tutto il mondo per agire: liberate le vostre società dall’antisemitismo e assumete una posizione dura contro l’odio per gli ebrei.”

Manifestanti anti-Israele a una dimostrazione a sostegno di Jeremy Corbyn a Londr

Manifestanti anti-Israele a a sostegno di Jeremy Corbyn a Londr

l rapporto ha trovato un legame diretto tra gli attacchi antisemiti e il sentimento anti-israeliano, affermando che “il 70% degli attacchi anti-ebraici erano di natura anti-israeliana” ed ha anche evidenziato attacchi antisemitici in Europa, in particolare nel Regno Unito, dove   tali episodi “hanno raggiunto il massimo storico mai registrato”.

Di conseguenza, sottolineato pure il sondaggio che ha rilevato che il 38% degli ebrei europei aveva sta prendendo  in considerazione di lasciare l’Europa.

(Ynet)

Condividi