Appuntamento a Venezia
“Israele, diario di un assedio”
Interverrà Ugo Volli

volli1

Martedì 14 marzo alle 20, presso l’hotel Bologna e Stazione in via Piave 214 – Venezia Mestre – l’associazione Italia-Israele di Venezia organizza un incontro sul tema “Israele , diario di un assedio” con l’intervento di Ugo Volli.
Si capisce poco delle vicende internazionali che riguardano lo Stato di Israele se non si parte da un dato di fatto: Israele è sotto assedio. Da un lato il mondo islamico non accetta che vi sia uno stato dei miscredenti nel loro territorio, dall’altro l’Europa e in genere l’Occidente si sono forse pentiti di aver concesso che si costituisse uno Stato ebraico.
Lo stato di Israele è stato assediato fin dalla sua nascita, nel 1948, circondato com’è da paesi islamici che non sopportare la presenza di uno stato ebraico, anche su una frazione piccolissima del Medio Oriente. Da questa volontà di annientamento vengono le guerre, gli attentati, il terrorismo che hanno colpito Israele in tutta la sua esistenza. L’assedio è stato prima di tutto militare, con le guerre tradizionali fra il 48 e il 73, con il terrorismo dei dirottamenti fra il ‘68 e la metà degli anni 70, poi con le sollevazioni degli anni 80, con il terrorismo suicida del 2000-2003, i missili
da Gaza e dal Nord, i tunnel e i rapimenti e adesso gli accoltellamenti. Poi è stato diplomatico, con infinite deliberazioni anti israeliane delle agenzie internazionali,
e mediatico con la diffamazione generalizzata da parte della stampa. Ma il fatto è che, mentre Israele è abbastanza forte militarmente da essere sicuro di potersi difendere dalle minacce prossime e mentre l’economia, la scienza e la tecnologia sono straordinariamente cresciute, rimane un assedio mediatico che sfrutta la mentalità antisemita delle popolazioni musulmane, ma anche europee. Da qui l’importanza di una informazione corretta su Israele.
Ugo Volli è un paladino di questa informazione e da poco ha raccolto le sue “Cartoline da Eurabia”, pubblicate negli ultimi 15 anni nel sito internet “Informazione corretta”, nel libro “Israele, diario di un assedio ”.

Condividi