Auschwitz, fuga dall’inferno
Il nascondiglio dei deportati
pieno di forbici, coltelli, ganci

di Carlo Breme –

Hannah Lessing

Cucchiai, forchette, coltelli, ganci, forbici, pezzi di cuoio,  parti di scarpe attrezzi da calzolaio e altri oggetti nascosti sotto una canna fumaria sono stati ritrovati ad Auschwitz  nel blocco 17 del campo principale (quello che veniva utilizzato per ospitare i lavoratori manuali) nel corso dei lavori di ristrutturazione ha rivelato il Fondo nazionale austriaco per le vittime del nazionalsocialismo.

Il nascondiglio ritrovato era il ripostiglio della speranza, il grande sogno di una fuga che tutti i deportati cullavano dal primo momento che mettevano piede nel lager nazista. “Nascondevano coltelli – ha detto il segretario generale del fondo Hannah Lessing – chucchiai, utensili vari perché accarezzano il sogno della fuga, una fuga dall’inferno”

 

Condividi