La parabola dell’ineffabile idiota

obama1

di Giuseppe Crimaldi

Ineffabile. E’ la parola giusta. Ineffabile: per la Treccani il significato è chiaro. “Ineffàbile” aggettivo [dal lat. ineffabĭlis] è indicativo di qualcosa che non si può esprimere o manifestare, nemmeno con le parole”. Appunto.

Eppure le parole aiutano, sono indispensabili. Ineffabile è l’aggettivo che meglio si addice a Barack Obama. Fosse ancora vivo il grande, immenso e compianto Fortebraccio, non avrebbe avuto esitazioni a definire Obama l’inutile, ineffabile idiota.

obama3

Obama e Putin

L’inquilino della Casa Nera sta riuscendo a fare cose inenarrabili, mai immaginate né immaginabili durante il lungo periodo in cui ha occupato il nobile seggio di Abramo Lincoln. Pur sapendo di essere arrivato ormai al capolinea, e di non avere più alcuna voce in capitolo, sta ingarbugliando la matassa che da metà gennaio toccherà a Donald Trump sbrogliare. Non bastava la frittata cotta ai danni di Israele – con la posizione assunta sulle colonie di Gerusalemme Est – Adesso l’Ineffabile mette in crisi anche i rapporti con Putin.
Un casinista, questo Obama. Un fallimentare presidente della più grande potenza occidentale. Il suo primato lo ha già raggiunto: entrerà nella storia come il peggior presidente degli Usa. Ed essendo riuscito a superarsi persino nella gara con Jimmy Carter, adesso può tornarsene da dov’era arrivato. Cioè nel nulla.

Condividi
Giuseppe Crimaldi

Giuseppe Crimaldi

Giuseppe Crimaldi, giornalista