“Basta palloni incendiari”
Cinquanta milioni di dollari
versati da Israele a Gaza

Lncio di palloncini incendiari-esplosivi dalla Striscia di Gaza verso Israele

Israele avrebbe accettato di trasferire nella striscia di Gaza 50 milioni di dollari in aiuti del Qatar in cambio dell’impegno da parte di Hamas a fermare il terrorismo degli aerostati incendiari. Lo ha riferito il quotidiano libanese Al-Akhbar. L’importo è pari a due rate del pagamento mensile che il Qatar versava alla popolazione bisognosa nell’enclave palestinese. Un portavoce del “ministero dello sviluppo sociale” di Gaza ha smentito la notizia.

Ahmed al-Modallal

Domenica mattina era stato disinnescato in tempo, presso la comunità israeliana meridionale di Tidhar, un ordigno esplosivo appeso a un pallone lanciato da Gaza. Si trattava del primo attacco di questo tipo dopo diversi mesi. In un’intervista alla tv palestinese, l’alto esponente della Jihad Islamica palestinese Ahmed al-Modallal aveva annunciato che i gruppi terroristi stavano dando luce verde alla ripresa dei lanci incendiari.

Mohammed Al-Emadi

Dal canto suo, l’inviato del Qatar per la ricostruzione di Gaza, Mohammed Al-Emadi, ha dichiarato che il ritardo nell’arrivo dei fondi alla striscia di Gaza è dovuto alle misure anti-pandemia smentendo che il Qatar stia deliberatamente ritardando la consegna dei fondi o che Israele abbia impedito di consegnarli.

(Israelenet)

Condividi