Benedetto sia il muro
Venti di guerra con gli Hezbollah

Costruzione del muro lungo il confine settentrionale di Israele

La costruzione del muro lungo il confine settentrionale di Israele

di Yossy Raav –

Israele sta costruendo un imponente muro lungo il suo confine settentrionale, una barriera indispensabile e necessaria per proteggere i civili da eventuali attacchi di Hezbollah. Un progetto che ha sollevato tensioni con il Libano, che teme che la recinzione invaderà il suo territorio.

Soldati libanesi che controllano il confine

Soldati libanesi che controllano il confine

Una tesi senza alcuno fondamento. E non solo per quello che afferma l’Idf che assicura che l’intera barriera sia stata costruita nel territorio israeliano ma anche perché e la forza di peacekeeping delle Nazioni Unite nella zona ha confermato che tutto si è svolto in piena regola.

Gen. Eran Ofir

Eran Ofir

Il generale Eran Ofir, il comandante responsabile dei progetti del muro di confine israeliano, ha dichiarato che sono state costruite circa sette miglia della barriera di 130 miglia (130 chilometri). Il progetto da 450 milioni di dollari è previsto per il completamento in due anni.

La maggior parte della barriera è un muro di cemento sormontato da reti di acciaio, sensori e telecamere di sorveglianza. La recinzione in acciaio sostituisce il muro di cemento in zone particolarmente accidentate

87593190100489640360no

Il muro va avanti ma avanti va anche l’insofferenza degli Hebollah. La verità è che il gruppo terroristico non ha mai accettato pienamente il confine. E secondo alcune notizie dell’Intelligence non è esclusa che vi possa essere un’incursione.

Soldati dell'IDF dal lato israeliano

Non a caso l’esercito israeliano ha condotto un’esercitazione combinata su larga scala nel nord di Israele questa settimana simulando un futuro conflitto con Hezbollah, con il quale ha combattuto una guerra di un mese nel 2006. Gli israeliani, insomma, temono che ci possa essere un rinnovo delle ostilità.  Ed è sempre da tenere in conto che continua la guerra civile nella vicina Siria, dove l’organizzazione terroristica sostenuta dall’Iran ha combattuto a fianco delle forze del presidente Bashar Assad negli ultimi sette anni.

875793825992385640360no

Si ritiene che Hezbollah abbia un arsenale di missili ancora più grande e sofisticato rispetto al 2006, quando combatté le truppe israeliane in una situazione di stallo nel sud del Libano. La guerra  iniziò con un micidiale raid transnazionale in cui Hezbollah uccise otto soldati israeliani e ne rapì altri due, le cui spoglie sono state restituite a Israele in uno scambio di prigionieri due anni dopo.

 

Condividi