Benvenuti a Big Idea

maxr esde fault

di Davide Frattini –

Le villette intonacate di bianco sarebbero dovute diventare un villaggio, una comunità di pionieri ebrei arrivati qui per coltivare la terra. La speranza del barone Edmond de Rothschild si è realizzata sulla collina di fronte, dove ancora oggi Zichron Yaakov è abitato: i viali alberati con i lampioni di ferro battuto a ricordare le strade europee lasciate indietro da quei primi immigrati. Le camerate di restano invece spoglie come agli inizi del ‘900.

Zichron Yaakov

Zichron Yaakov

Davide Frattini

Davide Frattini

Durante l’anno scolastico ospitano gli allievi di un istituto di agronomia, tra luglio e agosto i ragazzi da tutto il mondo che partecipano in turni di 2 settimane ai seminari di Big Idea: è come aver preso il classico campeggio estivo per trasformarlo in un avviamento intensivo alla tecnologia e all’innovazione.

I corsi vanno dalla creazione di videogiochi alla produzione di oggetti con stampanti 3D, allo studio dei codici di programmazione. Immersi tra gli ulivi, il mare all’orizzonte. Gli istruttori, poco più adulti degli allievi, raccontano le loro esperienze in quella che è diventata la Silicon Valley sul Mediterraneo, una fascia ad alta densità cibernetica che si sviluppa lungo la costa, con al centro Tel Aviv.

nasdaq-copertina

Israele — calcola la rivista finanziaria Forbes — conta ormai più aziende quotate al Nasdaq (la borsa della tecnologia a New York) di qualunque altro Paese, eccetto Usa e Cina. La maggior parte sono concentrate in questi 60 chilometri, dove i surfisti inseguono le onde migliori e gli investitori «the Next Big Thing», la prossima grande invenzione.

INFORMATICA_CYBER_SICUREZZA_FOTOLIA-kXZB--835x437@IlSole24Ore-Web

Che spesso è il risultato di teste addestrate da un’unità speciale una volta segreta e ormai tra i simboli dell’innovazione israeliana. È identificata dal numero 8.200, si occupa di cybersicurezza, guerra elettronica, spionaggio digitale: cerca nuove soluzioni a vecchi problemi militari. Sempre Forbes stima che almeno un migliaio di start-up, negli ultimi anni, siano state lanciate dai veterani della squadra: come Waze (applicazione per navigare al meglio il traffico acquistata da Google per oltre 1 miliardo di dollari) o Check Point, pioniere nei software antivirus e antintrusione.

cybersicurezza-300x200

L’esercito è il primo reclutatore di genietti e cerca di scovarli fin dal liceo, il servizio militare è obbligatorio: «Non ci basta che sappiano pensare fuori dagli schemi, vogliamo giovani fuori dagli schemi», racconta la maggiore Dana Shachar, incaricata dallo Stato Maggiore di creare una cyberaccademia, il tentativo di educare alla tecnologia tutti i corpi delle forze armate. Il legame tra tecnologia militare e innovazione ha anche il suo lato oscuro.

Dana Shachar

Dana Shachar

Pochi giorni fa un’inchiesta del giornale Haaretz ha rivelato che strumenti di sorveglianza sviluppati per la lotta al terrorismo sono stati venduti da società private a dittature in giro per il mondo e usati per controllare gli oppositori. «La mia azienda — si giustifica, anonimo, uno degli amministratori delegati — distribuisce software per combattere i criminali. Non sono in grado di impedire che i miei clienti ne facciano un uso improprio».

In generale, la spesa israeliana — per ricerca e sviluppo, in rapporto al Pil, come stabilisce l’ultimo rapporto sulla competitività globale del World economic forum — è la più alta al mondo.

Shimon Peres

Shimon Peres

Nel futuro ha sempre creduto Shimon Peres e, in suo nome viene inaugurato, questa settimana, il nuovo centro per l’innovazione: presidente fino al 2014, ha contribuito a costruire una nazione che adesso è terza su 140 per numero di aziende capaci di plasmare idee «dirompenti». Questo «ecosistema» — spiega il World economic forum — è creato anche dalla durata degli studi (13 anni in media). Dai laboratori dell’università ebraica di Gerusalemme sono usciti i professori che hanno fondato MobilEye: l’occhio elettronico che vede nel futuro dell’auto senza guidatore è stato comprato da Intel per 15 miliardi di dollari.

(Corriere della Sera)

Condividi