Bonificata l’area di Qasr al-Yahud
Esplose novecento mine anticarro

Qasr-al-Yahud-detomation

Sminata Qasr al Yahud, fatta esplodere una linea di novecento mine

 Nel quadro dell’opera di sminamento dell’area di Qasr al-Yahud, gli artificieri del Genio delle Forze di Difesa israeliane hanno fatto detonare il più grande campo minato del sito, al confine tra Israele e Giordania. Dopo più di una settimana di preparativi, hanno fatto esplodere una linea di 900 mine anticarro in un solo colpo.

Qasr al-Yahud, circa 10 km a est di Gerico, è venerato dai cristiani come il punto del fiume Giordano dove venne battezzato Gesù ed è stato un popolare luogo di pellegrinaggio (con chiese e monasteri) fino a quando la guerra del 1967 lo trasformò in un fronte di guerra fra Israele e Giordania, allora paesi nemici. Di conseguenza l’area divenne off-limits e venne disseminata con migliaia di mine temendo attacchi di eserciti e terroristi. Fatta la pace fra Israele e Giordania, nel 2011 il Ministero della difesa israeliano e la Israel Nature and Parks Authority aprirono una strada d’accesso al sito battesimale sul fiume Giordano, frequentata da decine di migliaia di persone ogni anno. Nel 2016 si è deciso di procedere allo sminamento completo dei terreni ai lati della strada. Il lavoro dovrebbe concludersi entro la fine del 2019.

(Israelenet)

Condividi