Caccia all’assassino di Ben-Gal
Ma soldati accerchiati ed attaccati
Per Ap un morto fra i rivoltosi

img813466

di Yossy Raav –

Setacciata palmo a palmo la città di Shechem (Nablus), controllata dall’Autorità Palestinese, una gigantesca caccia all’uomo per il terrorista che ha barbaramente ucciso un insegnante di un istituto religioso, padre di quattro figli ad una fermata degli autobus a Samaria.

27331558_1582762371801486_4717993915649984970_n

Abed al-Karim Adel Assi

Dell’assassino si sa tutto: è Abed al-Karim Adel Assi, un ragazzo neanche ventenne, ma già da tempo impegnato in una organizzazione terroristica. Nell’ambito dell’operazione. Gli uomini dell’Idf hanno circondato nel sobborgo di Ariel, la casa del padre del killer, pensando che si potesse essere nascosto lì.

Ma nell’ambito di questa operazione i militari si sono prima ritrovati accerchiati da non meno di 500 palestinesi, abitanti del luogo, che hanno eretto barricate  e poi attaccati con lancia di bombe incendiarie, pietre, spranghe, ordigni esplosivi, sparato munizioni.

Israel_Palestinians_46182jpg-9a172_1517849002-k7KG-U110122612917914CD-1024x576@LaStampa.it

Una vera e propria guerriglia, un attacco vero e proprio al quale i soldati non hanno potuto fare altro che rispondere per difendersi ed allontanarli. Le forze Idf hanno usato misure di dispersione della folla e sparato munizioni vere in aria per disperdere i rivoltosi. Durante l’operazione sette sospetti sono stati arrestati e trasferiti alle forze di sicurezza per essere interrogati

Secondo quanto riferito poi dal dipartimento per la salute dell’Autorità Palestinese un ragazzo è stato colpito ed ucciso. Il rivoltoso identificato  come Khaled Tayeh, vent’anni.

.

 

Condividi