Carrarmato israeliano “blocca”
l’avvicinamento siriano
al villaggio druso di Hader

L'area siriana di Quneitra è sullo sfondo di un parco di carri armati israeliani su una collina, vicino alla linea del cessate il fuoco tra Israele e Siria, nelle alture del Golan

di Yossy Raav –

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha pubblicato una dichiarazione sulla sua pagina di Facebook che sintetizza quello che è successo oggi nella zona demilitarizzata tra Siria ed Israele.  “Stiamo difendendo i nostri confini nel nord e nel sud e mantenendo il nostro sostegno per i nostri fratelli drusi”.

Un carro armato dell’IDF ha sparato un proiettile di avvertimento dopo aver identificato un avamposto costruito dall’esercito siriano nella zona vicino al villaggio di Hader, sul lato delle alture del Golan controllato dai siriani.  Come già ufficialmente annunciato “L’IDF è pronta e preparata per assistere gli abitanti del villaggio e impedirà la conquista del villaggio di Druse”, ha ribadito detto il portavoce dell’IDF Ronen Manelis.

Avigdor Liberman

Avigdor Liberman

E’ anche trapelata la notizia che c’è stato un vertice dei massimi vertici militari per esaminare e valutare la situazione sul confine settentrionale di Israele. Il ministro della difesa Avigdor Liberman ha affermato che Israele considererà ogni violazione della propria sovranità con “grande severità” ed ha ribadito che  risponderà a qualsiasi tipo di provocazione con la forza.

Condividi