Carri armati israeliani
sparano contro Hamas
per difendere un veicolo

ShowImage.ashx

Le forze di difesa israeliana hanno aperto il fuoco nella striscia di Gaza del sud in risposta ad alcuni colpi che sono stati sparati da Hamas. A riferirlo è stato il portavoce dell’Idf. Secondo quanto si è appreso un carrarmato israeliano ha aperto il fuoco in difesa di un veicolo israeliano nei pressi della recinzione di confine. Gli agricoltori della zona sono stati invitati dall’esercito di smettere di lavorare nei campi e di rimanere nelle loro case.
Un  incidente simile si è già verificato nel mese di dicembre, quando i colpi sono stati sparati contro le truppe dell’Idf nei pressi della Striscia di Gaza meridionale e artiglieria delle forze di difesa israeliana è stata costretta a rispondere prontamente al fuoco.

IDF-tank

L’incidente al confine si è verificato dopo che alcuni i civili a Gaza hanno organizzato manifestazioni di protesta contro una grave mancanza di energia elettrica e gas nella Striscia.

Hamas ha minacciato di riprendere il lancio di razzi contro Israele, accusando Gerusalemme per la crisi elettrica.. “Se ci sentiamo la nostra leadership è messa in discussione, cominceremo a sparare contro Israele. Non diventeremo come Bashar al-Assad, che minaccia Israele, ma non segue attraverso”, ha detto un portavoce di Hamas.

Per quanto riguarda il numero di razzi lanciati da Gaza a Israele, nel 2016 si è registrato il minimo storico degli ultimi undici anni con solo 15 razzi lanciati nel 2016 e 24 nel 2015: i dati sono stati forniti da un recente rapporto del Meir Amit Intelligence e Terrorismo Center.

(Jpost)

 

Condividi