Cento giorni di tregua
Sospesa la “marcia del ritorno”

000_1A54ZT-e1539963900595-640x400

Cento giorni di tregua. I venerdì di sangue , le manifestazioni al confine, avranno un nuovo “calendario”. Ad annunciarlo è stato il Comitato congiunto delle fazioni armate della striscia di Gaza che ha annunciato ai giornalisti che l’anno prossimo le manifestazioni della cosiddetta ”marcia del ritorno” ai confini con Israele saranno sospese per tre mesi e riprenderanno il 30 marzo per succedersi poi con scadenza mensile anziché settimanale.

Ismail Haniyeh

Ismail Haniyeh

L’annuncio arriva dopo che il capo di Hamas, Ismail Haniyeh, ha visitato l’Egitto dove ha tenuto colloqui con i servizi di intelligence egiziani. Da oltre un anno l’Egitto svolge un ruolo chiave nel mediare possibili accordi di cessate il fuoco informali tra Israele e i gruppi terroristici attivi a Gaza, a cominciare da Hamas.

(Israelenet)

 

 

 

Condividi