“Cessate il fuoco”, vediamo se dura…

Una casa di Ashkelon colpita da razzi palestinmesi

Una casa di Ashkelon colpita da razzi palestinmesi

L’esercito israeliano ha annunciato “il ritorno alla normalità nelle retrovie israeliane” a partire dalle 7 (le 6 in Italia). La mossa dell’esercito rappresenta un’implicita conferma del raggiungimento di un’ intesa per il cessate il fuoco a Gaza. In precedenza anche la televisione al-Aqsa di Hamas aveva annunciato un cessate il fuoco a partire dalle 4.30 locali.

Non si hanno ancora molti particolari sull’intesa raggiunta, tuttavia la tv israeliana – citando fonti palestinesi – ha riferito che Israele si sarebbe impegnata a realizzare entro una settimana tutti gli impegni concernenti la tregua con Gaza e che in merito ci sono garanzie dell’Onu e dell’Egitto. Il cessate il fuoco – secondo quanto riporta Haaretz – sarà reciproco ed entrambe le parti si impegnano al rispetto dell’intesa. La Radio militare ha detto che l’accordo indiretto è stato raggiunto grazie all’intervento dell’inviato dell’Onu Nickolay Mladenov.

Palestinians inspect the damage of a destroyed house following a late night Israeli missile strike in town of Beit Lahiya, Northern Gaza Strip, Monday, May. 6, 2019. The Israeli military has lifted protective restrictions on residents in southern Israel while Gaza's ruling Hamas militant group reported a cease-fire deal had been reached to end the deadliest fighting between the two sides since a 2014 war. (ANSA/AP Photo/Khalil Hamra) [CopyrightNotice: Copyright 2019 The Associated Press. All rights reserved.]

Un palazzo colpito a Beit Lahiya, nord della Striscia di Gaza

In due giorni di combattimenti, a Gaza sono rimasti uccisi 25 palestinesi (fra cui due donne incinte e una ragazza) e altri 170 sono stati feriti. Lo informa il ministero della Sanità locale, citato dall’agenzia di stampa Maan.

Dopo giorni di riserbo, Hamas e la Jihad islamica hanno oggi reso noto le proprie perdite. La Jihad islamica ha annunciato la morte di otto dei suoi miliziani e Hamas di due combattenti. Fonti israeliane stimano invece in 15 i miliziani uccisi. I morti israeliani sono stati quattro.

(Ansamed)

 

Condividi