“Chi odia Israele odia l’umanità”
Se preferite Corbyn a Salvini…

pal-k4L-U3010755664590noC-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443

Corbyn rende omaggio ai terroristi palestinesi che massacrarono gli atleti israeliani alle Olimpiadi di Monaco del 1972

di Niram Ferretti –

“Chi odia Israele odia l’umanità” afferma Matteo Salvini durante una trasmissione tv. Lo stesso che, dopo il suo viaggio in Israele quando venne accolto calorosamente da Benjamin Netanyahu, dichiarò senza mezzi termini che Hezbollah è una formazione terrorista, lo stesso il quale il 25 aprile scorso ha detto da Ministro dell’Interno, che le bandiere israeliane hanno piena legittimità di sfilare accanto al corteo della Brigata Ebraica, insultata ogni anno dagli eredi del Mufti di Gerusalemme fiancheggiati da estremisti di sinistra.

Niram Ferretti 0

Niram Ferretti

Ma, c’è un ma, Salvini non va bene. Qualsiasi cosa dica o faccia non va bene. E  perché? Semplice. Si sarebbe “contaminato” con Casa Pound, avendo, nel febbraio 2015 condiviso a Roma un palco a Piazza del Popolo insieme a Simone Di Stefano, leader della formazione di estrema destra, durante una manifestazione contro il governo Renzi. Non solo lì, ma anche all’Esquilino, Salvini ha condiviso di nuovo il palco con Di Stefano e poi ha osato andarci a cena.

78419995_1445732555589241_1201220383240355840_o (1)

Matteo Salvini e Benjamin Netanyahu

Cose devastanti. Mai viste prima. E poi Salvini non avrebbe detto che gli aderenti a Casa Pound e il suo leader sono i fascisti del nuovo millennio e soprattutto un pericolo per la democrazia. Roba seria. Dovrebbe farlo ogni giorno e pentirsi di avere stretto rapporti nel 2015, certamente non basati sul comune afflato per Israele.

images

Corbyn manifesta per Gaza

Certo Jeremy Corbyn, che sfiderà Boris Johnson alle prossime elezioni inglesi il 12 dicembre, il quale, nel 2014 vola a Tunisi per partecipare a una cerimonia in onore dei 47 palestinesi morti a causa di un attacco israeliano su una base dell’OLP nel 1985, nello stesso luogo in cui sono sepolti i terroristi di Settembre Nero responsabili del massacro di Monaco del 1972, lo stesso che considera Hamas e Hezbollah amici e ha portato il partito laburista su posizioni antisioniste mai viste prime, lui sì va bene.

Ad ossequiarlo a Londra andarono l’ex presidente del Senato Pietro Grasso e l’ex Segretario del partito democratico Maurizio Martina. Non risultano comunicati allarmati da parte dell’UCEI relativamente a queste visite a un leader, dichiarato antisemita dall’ex Gran Rabbino di Inghilterra, Lord Jonathan Sacks.

DuUA--PWkAAeGfN

Salvini manifesta per Israele

E no. Perché l’antisemitismo e l’antisionismo, si sa, possono solo venire dall’estrema destra. D’altronde, recentemente, Luzzato Voghera, del CDEC, ci ha spiegato durante una intervista che il rigurgito di antisemitismo che c’è in Italia (vedere alla voce Liliana Segre), sarebbe una conseguenza delle Leggi razziali del 1938.

A questo punto è tutto chiaro. 1938. Casa Pound. Fascisti del terzo millennio. Orda nera.

Devi fartene una ragione Matteo Salvini, qualsiasi cosa tu faccia e dica per mostrare che sei vicino ad Israele, a costoro non basterà mai, ti preferiranno sempre il compagno Corbyn.

 

Condividi