“Chiedere l’eliminazione di Israele
non significa chiedere
l’eliminazione di tutti gli ebrei…”

Iran's Supreme Leader Ayatollah Ali Khamenei speaks during the 16th summit of the Non-Aligned Movement in Tehran, August 30, 2012. REUTERS/Hamid Forootan/ISNA (IRAN - Tags: POLITICS) FOR EDITORIAL USE ONLY. NOT FOR SALE FOR MARKETING OR ADVERTISING CAMPAIGNS. THIS IMAGE HAS BEEN SUPPLIED BY A THIRD PARTY. IT IS DISTRIBUTED, EXACTLY AS RECEIVED BY REUTERS, AS A SERVICE TO CLIENTS *** Local Caption *** 02.09.12

La Guida suprema iraniana, Ali Khamenei

di Adir Amon –

L’Iran va in fiamme, l’aumento del prezzo della benzina ha scatenato una nuova rivolta. In campo è fermamente scesa anche la Guida suprema iraniana, Ali Khamenei che, guarda caso, si è schierato duramente contro i manifestanti che ha definito “banditi”, accusando l’ex famiglia reale dei Pahlavi e i “criminali” Mojaheddin del Popolo, gruppo armato che si oppone alla Repubblica islamica, di avere  fomentato gli incidenti.

In this photo released by the official website of the office of the Iranian supreme leader, Supreme Leader Ayatollah Ali Khamenei, right, talks to clerics in his Islamic thoughts class in Tehran, Iran, Sunday, Nov. 17, 2019. Iran's supreme leader supported the government's decision to increase gasoline prices and says that those setting fire to public property during protests against the hikes are "bandits" backed by the enemies of Iran. (Office of the Iranian Supreme Leader via AP)

Come è consueto a Theran la rivolta è stato soppressa con le armi. Un morto dice il bilancio governativo, ma la realtà è ben diversa: le vittime sono , purtroppo, molte di più.

Ma non è tutto. Khamenei ha poi sganciato la sua “bomba” per cercare di spostare l’attenzione su altro. Il sogno di sempre. “Chiedere l’eliminazione dello stato di Israele non significa eliminare il popolo ebraico. Siamo con il popolo e per l’indipendenza della Palestina: non siamo antisemiti”.  Sulle ali della follia.

Condividi