“Combattiamo il Coronavirus
nello stesso modo a Issawiya e a Gilo”

In occasione della festa musulmana di Eid al-Adha (da venerdì scorso a lunedì 3), le Forze di Difesa israeliane hanno intensificato gli sforzi per aiutare gli abitanti dei quartieri prevalentemente arabi di Gerusalemme dove si è recentemente registrato un forte aumento dei casi confermati di coronavirus..

“La nostra missione è aiutare tutti i residenti in questo momento difficile, sia arabi che ebrei” ha detto al Jerusalem Post Itay Levi, capo del Comando Fronte interno per Gerusalemme e Distretto Centrale, spiegando che l’intervento nei quartieri arabi di Gerusalemme è iniziato sin dallo scoppio della pandemia a marzo. “Non facciamo distinzioni tra un cittadino e l’altro – ha aggiunto Levi – Per quanto ci riguarda, non c’è alcuna differenza tra Al-Issawiya (quartiere arabo) e Gilo (quartiere ebraico)”.

(Israelenet)

What do you want to do ?

New mail

Condividi