Continuano i vitalizi dell’Ap
per le famiglie dei terroristi
detenuti nelle carceri israeliane

Le famiglie di terroristi palestinesi detenuti nelle carceri israeliane continueranno a ricevere vitalizi dall’Autorità Palestinese nonostante le misure adottate da Israele per spingere le banche di Cisgiordania e Giordania a chiudere o congelare i conti su cui vengono versati i fondi.

Qadri Abu Bakr

Lo ha affermato il presidente della Commissione dell’Autorità Palestinese per gli affari dei prigionieri, Qadri Abu Bakr, che ha anche spiegato che si sta pensando di creare un istituto finanziario direttamente controllato dall’Olp (Organizzazione per la Liberazione della Palestina) che gestisca i conti dei prigionieri senza passare da banche private. Da tempo Israele condanna le centinaia di milioni di dollari che l’Olp paga ogni anno a palestinesi condannati per terrorismo e alle loro famiglie.

(Israelenet)

Condividi