Controllo delle nascite
Indagine sulle strutture
con i “rabbini ospedalieri”

ShowImage.ashx

di Adir Amon –

Il ministero della Salute israeliano ha aperto una indagine su due ospedali che avrebbero richiesto alle donne di ottenere l’approvazione rabbinica per le procedure di controllo delle nascite.

L'Ospedale Laniado di Netanya

L’Ospedale Laniado di Netanya

Secondo quando scritto dal sito di informazione Ynet, i funzionari di due istituzioni statali – l’Ospedale Laniado di Netanya e l’Ospedale Ma’ayane HaYeshua di Bnei Brak – hanno chiesto alle donne che cercavano la legatura delle di assicurarsi l’autorizzazione da parte di quei funzionari chiamati ” I rabbini ospedalieri “.

La legatura del tube è una forma permanente di sterilizzazione, che è generalmente vietata secondo Halacha o legge ebraica, eccetto nei casi in cui è destinata a salvare la vita della madre.

L'Ospedale Ma'ayane HaYeshua di Bnei Brak

L’Ospedale Ma’ayane HaYeshua di Bnei Brak

“Non siamo d’accordo con queste procedure”, un portavoce del ministero ha detto a Ynet sulle procedure che riguardano i rabbini. “Intendiamo approfondire questa tematica quanto prima, possibilmente con il difensore civico delle professioni mediche, per esaminare gli aspetti disciplinari ed etici di questa sconcertante vicenda e poi agiremo di conseguenza a quanto accertato “.
1460540072-ministro-salute-israeleUn portavoce dell’ospedale Ma’ayane HaYeshua ha difeso la pratica. “Poiché la legatura delle tube non è una procedura di salvataggio ed è irreversibile, l’ospedale crede che richiede un’ampia riflessione e quindi non lo facciamo sulla sola a richiesta del paziente. Dobbiamo trovare una chiara ragione medica che richiede certi interventi e ci assicuriamo che le donne in questione abbiano considerato la tutti gli effetti della procedura”.
L’ospedale Laniado non ha voluto rilasciare alcuna dichiarazione sull’argomento.

Condividi