Demolita a Maale Adumim
una scuola abusiva
costruita con fondi Ue

maaleh-adumim 1

Maale Adumim

Le autorità israeliane hanno fatto demolire, domenica, una struttura abusiva composta da due aule scolastiche, costruita con fondi dell’Unione Europea per la comunità beduina di Cisgiordania. Le autorità hanno spiegato che la struttura è stata costruita senza i permessi necessari e in condizioni precarie contravvenendo ai criteri di sicurezza. La demolizione è avvenuta dopo che una petizione contraria è stata respinta dalla Corte Suprema.

È la quinta volta che la struttura illegale viene demolita e ogni volta ricostruita da ong con fondi UE. Il sito, presso Maale Adumim, poco a est di Gerusalemme, si trova nella parte di Cisgiordania nota come Area C che, in base agli Accordi ad interim israelo-palestinesi del 1995, ricade sotto giurisdizione israeliana e nella quale ogni progetto deve essere coordinato con le autorità israeliane. Ma l’UE continua a finanziare costruzioni in Area C senza coordinarsi con Israele.

Condividi